IL SALUTO DEL SINDACO DI POTENZA PICENA

Dopo l’interruzione dovuta al sisma che ha causato la chiusura del Convento di Sant’Antonio, quest’anno riprende la rappresentazione del Presepe Vivente.

Tante le edizioni e forti sia il successo che ilm consenso riscosso intorno a questa manifestazione che è ormai annoverata inequivocabilmente tra le eccellenze della nostra Città.

La suggestiva atmosfera che si crea nella Selva dei Frati è evocativa di forti emozioni non solo dal punto di vista logistico ma soprattutto da quello emotivo.

Potenza Picena è molto orgogliosa del Presepe Vivente e oggi, più di sempre, vuole identificarsi con questa tradizionale rievocazione per ribadire radici che non devono gelare nel freddo di un’epoca concentrata su altro rispetto ai valori fondanti della nostra civiltà.

Non scordiamo inoltre che la nostra Città vanta, tra il suo grande patrimonio, cimeli secolari bellissimi conservati nei nostri stupendi conventi che vorremmo ci identificassero insieme a questa manifestazione, come la Città dei presepi non tanto per il numero ma per la loro rilevanza storica, culturale ed identitaria.

Quest’anno il soggetto trattato sarà legato a Madre Teresa di Calcutta e alla sua fede semplice ma allo stesso tempo travolgente e per questo funge da ulteriore stimolo a partecipare e contribuire alla riuscita della 27^ Edizione.

Grazie di cuore a chi, nonostante le molte difficoltà, continua a regalarci questo straordinario spettacolo.

Francesco Acquaroli

Firma_Acquaroli

Sindaco